Incantesimo semplice per farla pagare a qualcuno

Occorrente per l’Incantesimo:

  • Una candela nera.
  • Un coltello per incidere la candela.

L’Incantesimo:

  • Incidete sulla candela nera, dall’alto verso il basso, il nome della persona a cui volete farla pagare.
  • Accendete la candela e recitate questa formula magica in rima potentissima: “Per il male che mi hai procurato (nome della persona da maledire) io mi appello agli spiriti del tempo. Voi che custodite le fortune e le sfortune dell’umano agire. Guardiani della legge indissolubile. Ministri del fato e signori del divenire. Per il male che mi hai procurato (nome) io mi appello agli spiriti della giustizia. Strumento di potere soltanto nelle mani di chi l’avvenire ha conosciuto. Metro indistruttibile di coloro che per il bene altrui non hanno mai taciuto. Io vi invoco spiriti del tempo e della giustizia, vi invoco a gran voce. Che i vostri divini soldati rompino ora le righe e ricoprino (nome) di innumerevoli sfighe!” 
  • Lasciate che la candela nera si consumi e sotterratene i residui nei pressi dell’abitazione della persona che volete maledire o nei pressi di un cimitero.

Contenuti correlati:

12 commenti su “Incantesimo semplice per farla pagare a qualcuno”

    • Non è un colore particolarmente indicato per i riti di magia nera, perlomeno da un punto di vista simbolico. Comunque può andare bene ugualmente, in questo rituale infatti la candela ha il semplice ruolo di “feticcio”, poiché rappresenta simbolicamente la persona da maledire, che si dissolve, si distrugge, così come si dissolve la candela. Saluti.

  1. Salve ho comprato proprio ieri una candela nera PER FARGLIELA PAGARE A UNA PERSONA CHE IN UN ANNO E MEZZO MELO HA FATTO SCONTARE A ME.. DOMANDA basta una candela nera il suo nome e cognome e posizionare nella sua camera da letto dopo quando la candela ha consumato del tutto lo butto nel pozzetto al posto del cimitero?

    • Ci sono scuole di pensiero diverse in merito ai cosiddetti “colpi di ritorno”. C’è chi crede a questi effetti boomerang aprioristicamente, e chi invece è convinto che non esistano e che siano semplicemente degli effetti generati dai sensi di colpa inconsci dell’operatore. In ogni modo, tra i sistemi indicati per proteggersi da eventuali negatività si consiglia l’uso del cerchio magico durante il rito, nonché dei talismani appropriati, o semplicemente l’aiuto spirituale di una particolare entità, specialmente se “oggetto di fede” dell’operatore: la madonna, gli angeli, i santi, o a entità di altre tradizioni magico-esoteriche. Saluti.

    • Come ho già scritto ad altri utenti non ci sono tempistiche precise nei rituali. Possono volerci giorni, settimane, mesi, anni… In ogni modo personalmente ritengo che l’arco di tempo ideale in cui si dovrebbe verificare qualcosa (se si è operato correttamente e se si verifica) è di due o tre mesi. Saluti.

Lascia un commento